Crea sito

Anne Frank – Vite parallele…un docufilm da vedere!

ANNE FRANK – VITE PARALLELE

La locandina del docu-film

Il 27 gennaio, giorno della memoria, noi ragazzi di III A,  con le classi III B e III E, accompagnati dai nostri insegnanti, siamo andati a Filmstudio di Savona per vedere il Docufilm “Anne Frank – Vite parallele”.

L’idea delle due registe, Sabina Fedeli e Anna Migotto, è quella di raccontare la vita di cinque donne sopravvissute ai campi di concentramento e sterminio, che oggi hanno l’età che avrebbe Anne Frank, 90 anni.

L’edizione completa degli scritti di Anne Frank

Contemporaneamente, abbiamo Katerine, una ragazza che ha qualche anno più di noi e che, partendo dal campo di concentramento di Bergen – Belsen, fa un viaggio in cui tocca tutti i luoghi in cui Anne Frank ha vissuto e che vuole essere un cammino di avvicinamento e conoscenza alla sua figura, ma non solo, Katerine vuole anche conoscere altri luoghi. Katerine fotografa i luoghi e posta tutto sul suo account di Instagram e si pone molte domande sia sulla figura di Anne sia sulla Shoah. Per meglio entrare in contatto con Anne, l’attrice Helen Mirrel legge, in un ambiente che ricostruisce la cameretta di Anne nel rifugio segreto ad Amsterdam, alcuni brani del “Diario”. L’attrice è molto brava ( ma anche la sua doppiatrice italiana!) perché riesce a far sentire i sentimenti di Anne.

Andra e Tatiana bambine
Andra e Tatiana oggi

Le interviste alle cinque donne, che sono Arianna Szörenzyi, Sarah Lichtsztejn-Montard, Helga Weiss e le sorelle Andra e Tatiana Bucci e ai loro discendenti, si intrecciano con le immagini di repertorio, che sono immagini molto dure ma necessarie per dare anche una testimonianza visiva diretta. L’intenzione delle due registe è dare uno strumento a noi ragazzi per non dimentica quello che è stato.

Dall’account di Instagram di Katerine

La scena finale rappresenta proprio Helen Mirrel mentre esce dalla stanzetta di Anne e, contemporaneamente, entra Katerine a simboleggiare una staffetta ideale, un testimone che devono portare avanti i giovani.

Katerine a Bergen-Belsen

Il docufilm, anche se difficile in alcune immagini, ha il pregio di far sentire vicine a noi ragazzi la voce di Anne Frank, che oggi avrebbe 90 anni ed è  molto moderno.

I nostri commenti a caldo:

Grace: “Quando sono tornata a casa ho ripensato alle immagini viste e ne ho anche parlato con mia mamma.”

Leonardo: “Attraverso le immagini, mi sono immedesimato ed è stato molto brutto!”

Matilde: ”Ci sono persone che preferirebbero che noi non sapessimo … Mi ha colpito vedere le immagini dei bambini.”

Serena A. :” E’ giusto vedere queste cose che mi hanno commossa. Mi ha colpito quello che ha detto una di queste signore, cioè che la sua “vendetta” sono i suoi figli felici !

Tommaso: ”Mi è piaciuto l’uso che fa Katerine dei social, un uso intelligente,  che ci permette di collegare passato e presente.”

Classe  III A 2019.20

Foto: dal web e SFT